Appunti volanti: cosa ti manca per essere felice?

O.I. L'arte in una frattura: il libro di Fabiano Lioi. Stampiamolo insieme con la campagna di crowdfunding

Nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci […]. Cosi sei un Vincente! –Rocky Balboa

Cara/o tu che mi leggi,

devo dirti la verità: questo appunto all’inizio era tutta un’altra cosa. Era una nota su quanto sia importante apprezzare ogni singolo momento della vita per trasformarlo in felicità pura. Ma anche una lista delle cose che avrei desiderato.

Ma poi, è cambiato tutto.

Perché quelle cose che mi mancano o pensavo mi mancassero per vivere bene non esistono più. O meglio, non credo più che mi manchino.

L’incidente

La mattina del 1° febbraio 2020 ho avuto un grave incidente nel rientrare a casa: proprio lì, a pochi metri dal portone blu di casa mia.

Mi sono ribaltato con la carrozzina.

Le conseguenze di quella caduta? Frattura della rocca petrosa del temporale sinistro (in sintesi, osso del timpano sinistro andato) e frattura della sesta vertebra cervicale, sempre lato sinistro. Vertebra del collo implosa, andata pure lei.

Vengo trasportato in ambulanza all’Ospedale Sant’Eugenio di Roma: ringrazio quel passante a me ancora sconosciuto che mi raccolse da terra e chiamò i paramedici.

Dopo dieci giorni di accertamenti vari tra lastre, TAC, prelievi di sangue, paure e coraggio dei medici, sono stato operato: era la mattina dell’11 marzo 2020, due giorni dopo la dichiarazione di “lockdown”.

Grazie

Non entro nel merito di quello che è stato, ma rivolgo solo un doveroso ringraziamento a tutto il personale medico del reparto di Neuro Chirurgia dell’Ospedale Sant’Eugenio di Roma: dalle infermiere al Dottor Stefano Signorini e tutto l’equipe medica presente quella mattina. 

Sono molte altre le persone che vorrei ringraziare, ma ho deciso di raffigurarli tutti in uno sguardo color marrone: uno sguardo strabico ma perfetto, come quello dello strabismo di Venere. E so io perché.

Anche se quegli occhi non vegliano più su di me, ho capito di avere tutto per essere felice, e che la vita è un’avventura che va vissuta al massimo.

Non bisogna avere fretta nel vivere, ma bisogna sentire il bisogno di vivere, perché se le opportunità non ci sono e le porte che bussi le trovi chiuse… allora sfondale queste porte! Creati le tue opportunità e fottiti di quello che diranno gli altri e dei pregiudizi che avranno.

Nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l’importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti. Cosi sei un Vincente!

Dal film Rocky Balboa

Cosa mi manca per vivere bene?

L’opportunità che solo tu mi puoi dare: dammi l’opportunità di portate avanti questa avventura, questa campagna di crowdfunding per stampare e pubblicare il libro O.I. L’arte in una Frattura

Grazie

Fabiano

2 commenti su “Appunti volanti: cosa ti manca per essere felice?

  1. Molto bello, Fabiano, ti sei spiegato meravigliosamente bene. Un po’ come la mia filosofia : desidero poco, ma quel poco che desidero lo desidero molto. Questa è la vita. Non è importante dare colpi, ma certamente è molto importante saper ricevere quelli che la vita ci riserva. E TU SEI UN GRANDE.🌹❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
4 + 18 =


Ridimensiona carattere
Modalità contrasto